Maiale!

A volta le persone hanno improvvisi colpi di genio, ieri Perfidale ne ha avuto uno. Ma siccome se aspetto che sia lei a scriverlo invecchio…

Al supermercato io sostenevo che le fettine di maiale che aveva comprato erano troppo magre, erano 4 magrissime fette di arista che già immaginavo di dover mangiare piuttosto rinsecchite. E invece…
Prendete delle carote tagliate a juliene, saltatele a fuoco alto in padella senza olio per poco tempo, in modo che rimangano croccanti, aggiungete dei semi di sesamo mentre cuoce, aggiustate di sale e di pepe. Levatele dal fuoco e mettetele da parte. Adesso nella stessa padella mettete un po’ di olio o burro e saltate le fettine di arista, insieme con un po’ d’alloro. Verso la fine della cottura aggiungere della senape allungata con un po’ d’acqua e aggiustate di sale. Finita la cottura adagiate le fettine sul letto di carote e versate sopra la salsina di cottura. Una spolverata di pepe. Il risultato è un piatto assolutamente squisito con le fettine di arista che restano morbide e succulente. Mangiate le carote insieme alla carne. I sapori mescolandosi ne creano uno nuovo, armonico e originale. Provatele e ditemi.

P.S.: di ricette di maiale con la senape in rete se ne trovano tante ma questa ha alcune peculiarità: non contiene panna, è fatta con fettine magre (non con un pezzo di carne intero, né con le più grasse braciole), la sua esecuzione è semplice e veloce: in 5/10 minuti il piatto è pronto. Per me ha una cosa ancora più importante, sa di casa 🙂

Cena a sei mani…

…e post a due con un’intrusa

Un regalo ai pochissimi lettori del mio blog, la cronaca di una serata culinaria particolare scritta a quattro mani con chi scrivere lo fa per mestiere (cosa faccio io per mestiere?), stavolta farete a meno del mio italiano sgrammaticato (e leggerete il nostro italiano sgrammaticato).

Leggi il resto…

Pasta coi peperoni arrosto

Dalle mia parti dal fruttivendolo spesso di trovano alcune cose già pronte, patate e fagiolina (ops, pardon fagiolini per i non panormiti) già bollite, cipolle e peperoni arrosto e a volte anche altro, dipendendo dalla stagione e da quanto il fruttivendolo è fornito.

Così mi sono trovato in frigo i peperoni arrosto del fruttivendolo rimasti da ieri sera e non avendo con che fare le pasta…vabbè mi sono dilungato troppo ora vi scrivo.

Leggi il resto…